pubblicato il 06/03/2018 12:15:01

 PER PRENOTARE UN ESAME

06 80958343 - 06 80958280 

La Casa di Cura Quisisana ha inaugurato due nuove sale di Endoscopia attrezzate con strumentazione di ultima generazione, comode sale attesa e risveglio (se esame eseguito con sedazione). Il paziente nella fase pre - esame sarà fatto accomodare in una sala colloquio dove avrà modo di dialogare con il Medico prescelto e quindi sarà avviato al percorso relativo all’esame a cui   dovrà essere sottoposto.

L’endoscopia digestiva è la metodica  che consente lo studio diagnostico dettagliato ed il trattamento delle patologie dell’apparato digerente.

Comprende la esofago-gastro-duodenoscopia (EGDS) che permette di esplorare l’interno del tratto digestivo superiore, cioè l’esofago, lo stomaco e le prime due porzioni duodenali, e la colonscopia (RSCS) che consente l’esplorazione del colon, del retto e, se necessario, anche dell’ultimo tratto dell’ileo.

L'EGDS diagnostica e terapeutica ha numerose indicazioni tra cui i disturbi dispeptici (la cosidetta “difficile digestione”), la disfagia (difficolta' a deglutire o nel transito del cibo), il dolore toracico non cardiogeno, le anemie, il malassorbimento, come per esempio la celiachia l'ipertensione portale, il singhiozzo, le emorragie digestive, le rimozioni di corpi estranei, l'ingestione di sostanze caustiche.

La RSCS oltre ad essere indicata nei casi di stipsi, diarrea, rettorragia, anemia e dolore addominale e nella diagnosi precoce delle malattie infiammatorie croniche intestinali (Rettocolite ulcerosa, Morbo di Crohn di cui in Italia circa 200.000 persone risultano essere affette), svolge un ruolo fondamentale nella prevenzione oncologica del  tumore del colon. E' ampiamente dimostrato che la maggior parte dei tumori del colon origina dai polipi. La colonscopia, eseguita anche in assenza di sintomi o segni, soprattutto la' dove esiste un parente con storia di polipi o cancro del colon, consente di evidenziare se vi sono polipi o tumori nell'intestino, prima che provochino disturbi. I tumori diagnosticati in fase precoce sono piu' facilmente curabili, e, soprattutto, eliminando i polipi, è possibile interrompere la loro evoluzione verso un tumore invasivo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo sito si avvale dei cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la pagina Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy