Dal mese di marzo è in funzione la TAC NEW REVOLUTION

pubblicato il 20/02/2017 11:39:40

Presso la Clinica Quisisana dal mese di marzo è in funzione la nuova TAC che permette di eseguire esami veloci, a corpo intero in 1 secondo, con riduzione delle radiazioni fino al 90%  ed una risoluzione d'immagine ottimizzata al 50% in più rispetto ad una TAC normale.

 Si tratta della prima apparecchiatura di questo genere nel Centro - Sud  Italia

Tripla valutazione cardiaca, aortica e del circolo polmonare nel singolo esame in Paziente con dolore toracico acuto

 Una Tac al cuore nel tempo di un solo battito (0,28 secondi), un esame total body in un secondo. È possibile alla Casa di Cura Quisisana di Roma, dove dall’inizio del mese di Marzo sarà operativo  l’innovativo tomografo computerizzato realizzato da GE Healthcare, divisione medicale di General Electric :  TAC  “NEW REVOLUTION”. Ad un’elevata qualità delle immagini il “rivoluzionario” sistema Tac abbina rapidità di scansione e una notevole riduzione della dose di radiazioni ( 82%) erogate ai pazienti nel corso dell’esame.

Nella pratica, il dispositivo permette ad esempio di effettuare un esame total body in un secondo o una Tac al cuore nel tempo di un battito cardiaco, aiutando i medici a formulare diagnosi corrette anche nei casi dei Pazienti clinicamente più complessi, come coloro che soffrono di forte aritmia cardiaca.

La velocità del sistema fa inoltre sì che il personale clinico possa raccogliere informazioni relative alla funzionalità degli organi e non soltanto alla loro anatomia.

Studio del poligono di Willis, del circolo intracranico con una dose di 0,9 mSv.

Per esempio è possibile effettuare  una completa valutazione del cervello in caso di ictus attraverso lo studio della PERFUSIONE CELEBRALE.

Studio del torace, addome e pelvi con Angio – TC dell’aorta e del distretto iliaco –femorale con tempo di esamedi 1 secondo e con dose di 1,7 mSv

Esame cardiaco con  una dose di 0,9 mSv

Nel corso di un anno, una persona riceve mediamente 5 millisievert (mSv) di radiazioni da fonti esterne. Nel caso di un esame effettuato con una TAC tradizionale, la dose si attesta in media a 15 mSv: per questo diventa fondamentale riuscire a ridurre la quantità di radiazioni erogate, soprattutto nel caso di Pazienti pediatrici ed oncologici.

La TAC New Revolution inoltre permette di utilizzare una minor quantità di liquido di contrasto, laddove questo sia necessario.  

Studio trifasico del fegato con relativa segmentazione

Informazioni  06 80958275  - 346 radiologia.quisisana@eurosanita.it

Questo sito si avvale dei cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la pagina Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy