.

pubblicato il 11/01/2018 17:28:45

   ESEGUI PAP e HPV TEST+ VISITA GINECOLOGICA 

ULTERIORI CONTROLLI DIAGNOSTICI PRESSO 

LA CASA DI CURA QUISISANA

 

La fase Diagnostica del tumore dell’utero prevede: 

  • Valutazione accurata della storia clinica del paziente
  • Visita ginecologica
  • Pap e HPV test
  • Ecografia pelvica o transvaginale, metodica non invasiva ben tollerata dalle pazienti.
  • Risonanza Magnetica della pelvi: è una metodica non invasiva, che non utilizza radiazioni ionizzanti. E’lo strumento diagnostico di maggior dettaglio anatomico per lo studio della pelvi, in grado di valutare l’estensione loco-regionale della malattia oltre che la struttura della lesione primitiva.
  • TAC del torace e dell’addome: è una metodica che utilizza radiazioni ionizzanti, ed è indispensabile per escludere depositi a distanza della malattia (polmone)
  • Isteroscopia: esame endoscopico che puo essere eseguito in regime ambulatoriale senza necessità di anestesia generale. Permette la visualizzazione diretta dell’interno della cavità dell’utero e permette un prelievo di tessuto endometriale (biopsia).

 Prenota una visita o un esame

 Per prenotare una visita ginecologica + Pap o Hpv test chiama il 06 80958342 oppure 06 80958381

Per prenotare una ecografia pelvica, una Risonanza della pelvi o una Tac del torace o dell’addome chiama il 06 80958275 oppure 06 80958346

Per prenotare un’isteroscopia o un intervento chirurgico chiama il 06 80958343

Per quanto concerne i tumori della cervice uterina, oggi, oltre al Pap Test  sono disponibili  test in grado di rilevare il DNA dei Papillomavirus cosiddetti ad alto rischio (HPV HR) sulla superficie del collo dell'utero (e quindi la presenza di un'infezione) e di anticipare così ulteriormente la diagnosi.  Un corretto programma di prevenzione dovrebbe quindi anche includere la ricerca dell'HPV come test di screening. Secondo le indicazioni del Piano nazionale della prevenzione, entro la fine del 2018 tutti i programmi dovrebbero spostarsi verso la ricerca dell'HPV.

Per la donna, le modalità di esame sono identiche: il campione però, invece di essere esaminato al microscopio, viene sottoposto a un test genetico.

 

Questo sito si avvale dei cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la pagina Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy